INDIETRO
  • Baume-et-Mercier-10404_SOLDAT
  • Baume-et-mercier-Indian-10404_BACK
  • Blank_645175
Baume-et-Mercier-10404_SOLDAT
Baume-et-Mercier-10404_SOLDAT

Clifton - 10404

€ 3.500,00  IVA inclusa

Con questo segnatempo in edizione limitata, Baume & Mercier celebra un’icona, un eroe della velocità, inaugurando al tempo stesso la nuova partnership con Indian Motorcycle Company – una collaborazione in linea con il successo della Shelby Cobra. Questo cronografo automatico in edizione limitata presenta numerosi dettagli molto particolari, progettati per celebrare la straordinaria impresa di Burt Munro.
Il Clifton Club Burt Munro Tribute è realizzato in soli 1967 esemplari, numero che richiama l’anno in cui Munro stabilì lo storico record.

Close
feature image alt

Feature title

Feature Description

DESCRIZIONE TECNICA


Movimento

Movimento: Data, Cronografo, Tachimetro



MOVIMENTO

Fabbricato in Svizzera
Movimento: Automatico
Riserva di carica: 48 hour
Frequenza : 4 Hz / 28800 Vph
Numero di rubini: 25



CASSA

Forma: Rotonda
Diametro: 44 mm
Spessore: 13.3 mm
Materiale: Acciaio
Finitura: Lucida
Tipo di vetro: Zaffiro
Antiriflesso: Antiriflesso su un lato
Antigraffio
Fondello: Chiuso


QUADRANTE

Colore/Finiture: argentato/Sandblasted, Snailed
Lancette: Black rhodium-plated, Foglia, con Superluminova®



Cinturino

Materiale: Vitello



Altro

Impermeabilità: 5 ATM (circa 50 metri)
Edizione limitata: Edizione limitata


Baume & Mercier rende omaggio alla leggenda del motociclismo Burt Munro


indian

Un irrefrenabile desiderio di velocità

Fin dall’inizio, George Hendee e Oscar Hedstrom, i due fondatori di Indian Motorcycle, erano ossessionati dalla ricerca della velocità. Dapprima si dedicarono ad eccitanti gare ciclistiche, poi, con l’avvento dei primi motori a benzina, colsero l’opportunità di montarli sui telai delle biciclette. Parallelamente alla rapida crescita della Indian, i due pionieri misero alla prova queste prime “motociclette” sfidandone i limiti in epiche avventure o in corse organizzate nei motodromi. La Indian si guadagnò ben presto la reputazione di marca in grado di stabilire e battere i record di velocità. Anche agli albori del motociclismo, gli appassionati di moto erano considerati giovani spericolati alla ricerca di esperienze elettrizzanti, e ancora oggi il brivido della velocità e della competizione esercita un forte richiamo.

Il carattere è l’aspetto che più ha distinto l’attività della Indian in ambito motociclistico, così come per Baume & Mercier nell’universo dell’orologeria. Tra tutti i successi celebrati dalla Indian, sono il carattere e la leggenda di Burt Munro ad aver influenzato maggiormente non solo la cultura del brand, ma la cultura motociclistica in generale.

Quando Burt Munro la acquistò nel 1926, la sua moto era in grado di raggiungere solo i 90 km/h. Eppure, dopo aver dedicato i successivi 40 anni a modificarla nel suo capannone, l’allora nonno 68enne riuscì a portarla a Bonneville Salt Flats nello Utah (USA), dove stabilì il record di velocità di 294,5 km/h per le cilindrate inferiori a 1000cc. Il figlio di Munro, John, si accorse, tuttavia, che la velocità media riportata sul certificato originale del 1967 attestante il record era inesatta, e che la velocità raggiunta era in realtà 296,11 km/h. Il documento ufficiale fu, quindi, corretto a distanza di 47 anni, stabilendo il record imbattuto ancora oggi.

Rendendo omaggio a questo 50° anniversario, Baume & Mercier ha realizzato un orologio esclusivo. Burt disponeva di mezzi modesti e, nel corso di 40 anni, costruì la Scout con cui batté il record di velocità avvalendosi di attrezzi semplici, persino realizzando le parti del motore con metallo di recupero. Questo orologio ufficiale Indian Motorcycle, simbolo dell’inesauribile passione che caratterizza da sempre la Maison Baume & Mercier, ricorderà con orgoglio a chi lo indosserà che tutto è possibile con la giusta dose di grinta e determinazione.

indian_burt_Munroe

La Indian più veloce al mondo

“Si vive di più andando cinque minuti al massimo su una moto, di quanto non faccia certa gente in una vita intera.”

Burt Munro

Burt si recò dieci volte a Bonneville Salt Flats. La prima volta per un sopralluogo, le altre nove per stabilire tre record di velocità. Nel 1962 ottenne il primo record di classe (cilindrata 883cc) alla velocità di 288 km/h con il motore Scout portato a 850cc. Quattro anni dopo, nel 1966, con una cilindrata portata a 920cc stabilì un altro record di classe (questa volta cilindrata 1000cc) alla velocità di 270,476 km/h. L’anno seguente, nel 1967, dopo aver aumentato la cilindrata di altri 30cc portando il motore a 950cc, riuscì a stabilire il mitico record di classe 1000 cc di 296,11 km/h, sebbene fosse stato cronometrato in qualifica ad una velocità superiore (305,89 km/h). Una volta Burt si qualificò superando i 320 km/h, ma si trattava di una corsa non ufficiale e, quindi, non contava.

Burt Munro morì nel 1978, quasi sconosciuto al di fuori del mondo motociclistico. Non si sarebbe mai aspettato la fama raggiunta quasi 40 anni dopo la morte. Voleva semplicemente essere veloce e stabilire record mondiali per lasciare un segno nel mondo. Da allora, la sua storia ha ispirato molte generazioni di motociclisti ed è stata immortalata nel film del 2006 Indian - La grande sfida, con Anthony Hopkins. Una storia che fa sognare, tradotta da Baume & Mercier in un segnatempo dal design intramontabile. Rendere omaggio a una storia simbolo di un’intensa avventura umana e celebrare momenti straordinari ha sempre rappresentato un valore per la nostra Maison. Attraverso questo orologio d’eccezione in edizione limitata, Baume & Mercier non racconta solo una storia sul design, ma anche e soprattutto la storia di un uomo appassionato, rendendolo immortale.

ALTRI OROLOGI CHE POTREBBERO PIACERTI